Tensione a Dyarbakir nel giorno dei funerali



Nella giornata in cui a Diyarbakir si celebrano i funerali dei due giovani curdi uccisi nel corso degli scontri che hanno sconvolto, per tutta la giornata di lunedì, la capitale simbolica del Kurdistan, continuano le operazioni militari in numerosi distretti curdi che sono stati sottoposti al coprifuoco dalle forze di sicurezza turche. In particolare secondo notizie apprese dall’agenzia di stampa delle donne curde “Jin news agency” due ragazzi di 12 e 15 anni sarebbero stati colpiti alla testa e feriti dai colpi sparati da alcuni cecchini nella provincia di Sirnak. Il coprifuoco continua anche nelle province di Mardin e Dargecit.

La cerimonia di saluto per Serdil Gengiz e Siyar Salman, morti negli scontri di ieri, si è svolta in un clima di forte tensione e apprensione, sotto il monumento che celebra l’approvazione, da parte delle Nazioni Unite, della dichiarazione dei diritti universali dell’uomo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *